Carrello

Apocalittici o liberati? Che cos'è il primitivismo
EDIZIONE SPECIALE - in occasione del 2° Festival internazionale della letteratura resistente

JohnZerzan

JohnZerzanApocalittici o liberati? Che cos

John Zerzan è probabilmente il nome più noto del movimento radicale d'oltreoceano.

Il suo nome è spesso associato agli scontri di Seattle e al caso Unabomber, ma le sue riflessioni si spingono ben oltre.

Secondo il suo pensiero, fondato su solide basi scientifiche, con la "rivoluzione neolitica" l'umanità ha preso una piega distruttiva.

All'originaria unione con il mondo si è sostituito l'imperativo dello sfruttamento delle risorse e dell'accumulazione dei beni.

Nella logica dell'addomesticamento si sono chiusi gli animali nei recinti, i vegetali nelle serre e gli umani nelle città.

Questa logica sta spingendo il pianeta verso l'esaurimento delle risorse e un imminente collasso.

Lontani da un semplice profetismo catastrofista, gli scritti di Zerzan prefigurano un futuro primitivo e antiautoritario tutto da inventare: vivere senza gerarchie e dipendenze, nel ritrovato abbraccio tra umanità e natura.

In questa intervista l'autore, che si definisce anarchico-primitivista, spiega in termini molto semplici le linee guida del suo pensiero.
Costano un euro, ma valgono milioni
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta