Carrello

Peter Lamborn Wilson ( Hakim Bey )Utopie pirata. Corsari, mori e rinnegati europei
Nel periodo tra il XVI e il XIX secolo, i pirati musulmani provenienti dal Nord Africa falcidiarono la navigazione europea, trasformando in schiavi migliaia di prigionieri. Durante questo stesso periodo, tuttavia, migliaia di europei si convertirono all'Islam e si unirono alla "Guerra Santa". Erano costoro la feccia dei mari - apostati, traditori, renegados - o abbandonarono e tradirono il cristianesimo come forma e prassi di resistenza sociale? L'analisi di P.L. Wilson s'incentra proprio sulla repubblica corsara di Salé, la forma politica più evoluta tra le comunità di pirati del periodo.
Corsari, sufi, pederasti, "irresistibili" donne moresche, piratesse, schiavi, avventurieri, ribelli irlandesi, ebrei eretici, spie inglesi, eroi radicali della working-class, sono alcuni dei protagonisti che popolano questo libro. Un libro che al contempo diverte e fa il punto sul problema delle comunità insurrezionali.
"Un cronachista, uno storiografo e un piratologo nella tradizione di Defoe... La sua erudizione attraversa mari di ignoranza e pregiudizio con grazia e forza."

(Peter Linebaugh, storico).
illustrazioni in b/n
...a fuoco è andato il granaio. Ora posso ammirare la luna...
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    399263160