Carrello

Mari RossiLotte di note
  • MusicaLetteratura
  • Editore: Stampa Alternativa
  • Lingua: Italiano
  • Formato:cm 15 x 21
  • Pagine: 325
  • Anno edizione: 2020
Quali canzoni e generi prediligono i giovani contestatori degli anni 1968-1977? Soltanto i canti e gli inni politici e sociali? Perché si chiedono se il rock sia rivoluzionario? Se sia “musica del popolo” oppure no? Preferiscono il progressive o l’hard rock? Apprezzano il jazz? E i cantautori? Quali motivazioni sottendono le loro scelte musicali?

Il libro cerca di rispondere a queste domande attraverso la ricostruzione del dibattito sui vari generi musicali che si sviluppa negli anni Settanta sui periodici vicini alla nuova sinistra e tra i giovani partecipanti al movimento e, soprattutto, attraverso l’analisi testuale e sonora delle principali canzoni da essi apprezzate: da Contessa di Paolo Pietrangeli alle ballate di Ivan Della Mea e dell’operaio Alfredo Bandelli, dagli inni delle formazioni politiche extraparlamentari alle liriche di De André, dalla musica dei Rolling Stones e dei Beatles al rock di Jimi Hendrix e dei Led Zeppelin, dal progressive degli Area al jazz.

Il libro si conclude con l’interpretazione dei più significativi testi dei due cantori del movimento del Settantasette: Gianfranco Manfredi e il compianto Claudio Lolli.
Manuali per imparare a suonare, letteratura musicale, testi tradotti e immagini.
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    230202965