Carrello

Antonio CastronuovoLibri da ridere
  • Letteratura
  • Editore: Stampa Alternativa
  • Lingua: Italiano
  • Formato:cm 10,5 x 17
  • Pagine: 158
“Si nasce editori come si nasce poeti”, disse una volta Formiggini. Proprio vero: l’editoria, così come la poesia, non s’improvvisa. E lui con quella dote riuscì anche a diventare l’editore meno noioso che l’Italia abbia mai conosciuto. Il fatto è che Formiggini fu tante cose, talmente tante da ingarbugliare ogni tentativo di classificazione: editore, fondatore di riviste, scrittore; filosofo dell’umorismo e collezionista di libri ridanciani. La sua vita di ebreo assimilato fu interrotta nel 1938 dalla tegola delle leggi razziali, contro cui decise di protestare col gesto più eclatante: il suicidio.
Questo libro, oltre a parlare della vita di un uomo straordinario, attraversa drammi e melodrammi, scempiaggini e orrori dell’epoca in cui fu attivo: il ventennio fascista.
Letteratura di qualità contro il conformismo, l'omologazione e la prepotenza dei grossi. Queste parole di Marcello Baraghini ben rappresentano il tipo di letteratura che vogliamo proporre.
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    662492370