Carrello

Boris VianMusika & Dollaroni
  • MusicaLetteratura
  • Editore: Stampa Alternativa
  • Lingua: Italiano
  • Formato:cm 15 x 21
  • Pagine: 151 + cd
“La critica della canzone e dei suoi meccanismi produttivi e distributivi, la critica di autori editori interpreti accompagnatori e tecnici, e soprattutto la critica della critica, speziate di nonsensi e sarcasmi, in sacrosante prese per i fondelli. Critica dell’industria musicale, e per estensione dell’industria culturale tutta. Messa a nudo proprio mentre faceva la cacca...
...La puzza ancora si sente, cinquant’anni dopo la prima edizione di questo libro, perché non molto è cambiato, oggi. Giacché allora – come adesso – l’industria culturale in sé e per sé faceva schifo, e molto schifo produceva e produce. Benché allora, diversamente da adesso, ci fosse un Boris Vian che la pestava a sangue...
...Con questo che è l’ultimo libro scritto e pubblicato in vita, Vian ci ha lasciato un trattato strutturalista e antropologico sull’industria culturale della canzone. Ma anche un libr profetico: «il genere commerciale è uno di quei settori che non potranno sfuggire all’automazione», e sarà possibile costruire un software che consentirà in avvenire «la fabbricazione interamente automatica della canzone»…
...Su questa scia l’autore si spinse fino a preconizzare l’inutilità dell’industria, e la possibilità virtuale, da parte di un artista, di pubblicarsi e gestirsi da solo. Libro anche catartico, dunque, dacché non solo scorge l’autodafé prossimo venturo (e oggi in atto) dell’industria musicale, ma ne trasente tutta la furia vendicatrice”.
(dalla prefazione di Gianfranco Salvatore)

IN ALLEGATO UN CD INEDITO DI CANZONI di vian interpretate ed eseguite dal vivo DAL “QUARTETTO VIAN”.
Manuali per imparare a suonare, letteratura musicale, testi tradotti e immagini.
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    191869030