Carrello

Cura e traduzione Paolo OrlandelliIl vangelo secondo Oscar Wilde
Oscar Wilde eccelleva nell’arte della conversazione.

Si cimentava di solito in racconti più o meno improvvisati, che ricalcavano altri e più celebri apologhi tratti dalle Sacre Scritture, dai miti greci e latini o dalla tradizione popolare, rielaborandoli in chiave personale, quasi sempre paradossale.

La maggior parte di questi racconti sarebbe andata perduta se l’attore e drammaturgo Guillot de Saix (1885-1964) non si fosse adoperato per raccoglierli in volume.

Ciascuna di queste fiabe contiene un frammento della impareggiabile fantasia wildiana nel creare storie o parodiarle, cercando in ogni trama una sorta di insegnamento o di rivelazione, un presagio, un segno del destino.

Da qui, il nome di “vangelo” per questo florilegio di parabole dal sapore profano ma per nulla prive di religiosità.
Letteratura di qualità contro il conformismo, l'omologazione e la prepotenza dei grossi. Queste parole di Marcello Baraghini ben rappresentano il tipo di letteratura che vogliamo proporre.
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    679468484