Carrello

Luca MaestriAn porta mór. La Grande Carestia in Irlanda (1845-1851)

An gorta mór (‘La grande carestia’, in irlandese) racconta la tragedia, ancora poco nota in Italia, dei contadini irlandesi morti per fame e malattia tra il 1845 e il 1851, dopo che il raccolto di patate, la loro principale fonte di nutrimento, andņ distrutto in tutta l’isola in seguito all’arrivo e alla diffusione della peronospora.

Mentre fame e malattia mietevano un numero incalcolato di vittime ‒ ma si parla di un milione di persone, un ottavo della popolazione irlandese, e di altrettante costrette a emigrare ‒, continuava ininterrotta l’esportazione di alimenti dall’Irlanda verso la Gran Bretagna, in un clima di sostanziale disinteresse, se non di fastidio, del governo britannico verso una catastrofe umanitaria senza precedenti.

Questi e altri elementi hanno portato alcuni studiosi a supporre che quel che comunemente č stato letto come il tragico effetto di una carestia in realtą dovrebbe essere considerato uno sterminio; e qualcuno, spingendosi pił in lą, ha parlato di genocidio: forse il primo nell’etą contemporanea



Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta

    97347970