Carrello

Walter MenozziAyahuasca la liana degli spiriti

Tra le numerose piante psicoattive utilizzate dalle popolazioni native su tutto il pianeta, nessuna ha ricevuto uno studio tra i più completi dal punto di vista botanico, chimico ed etnografico, quanto la liana e la bevanda derivante conosciuta col nome di ayahuasca o yagé.

L'ayahuasca – parola in lingua quechua che significa "liana degli spiriti" – è un'infusione psicotropa di tradizione millenaria considerata sacra da milioni di persone indigene in tutto il bacino della foresta amazzonica.

L'interesse magico-religioso e biomedico per le proprietà e i poteri dell'ayahuasca hanno suscitato nel Novecento il nascere di nuove tradizioni culturali legate l'utilizzo di questa bevanda.

Il volume analizza, con un approccio multidisciplinare, le forme d'utilizzo tradizionali e moderne dell'ayahuasca: l'uso indigeno; l'uso mestizo; l'uso nelle religioni ayahuasqueras (Santo Daime, Barquinha e União do Vegetal); l'uso medico-terapeutico.

Il volume tocca argomenti propri delle scienze sociali e naturali, del diritto e della storia delle religioni, fornendo un esempio d'alto valore simbolico dei processi d'incontro e di sintesi socio-culturale che stanno avvenendo in questo periodo storico, con ripercussioni che coinvolgono tanto il sapere scientifico quanto la riflessione giuridico-istituzionale.

Scritto con un linguaggio chiaro e divulgativo, il testo si rivolge non solo a un pubblico specialista ma a qualunque lettore interessato ad approfondire un argomento di estrema attualità soprattutto per quel che riguarda il tema del confronto e fusione tra sistemi culturali "altri" l'uno rispetto all'altro.
...a fuoco è andato il granaio. Ora posso ammirare la luna...
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione

    In offerta