Carrello

Rete Bioregionale ItalianaLato Selvatico N░ 32
La Rete Bioregionale Italiana, nata nella primavera del 1996,Ŕ un insieme di gruppi, associazioni, comunitÓ e singole persone che condividono l'idea bioregionale e in prima persona, nel proprio luogo, si danno da fare per praticarla.

La Rete Ŕ un "terreno comune" per condividere idee, informazioni, esperienze, progetti ma anche emozioni, al fine di sviluppare forme e pratiche - culturali, sociali, spirituali, politiche ed economiche - appropriate di vita in armonia con il proprio luogo, la propria bioregione, le altre bioregioni e lÝintera terra.

La Rete Ŕ ispirata dal concetto di bioregione, aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dai viventi che le abitano. Una bioregione Ŕ un insieme di relazioni in cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della pi¨ ampia comunitÓ naturale che ne definisce la vita.

Hanno collaborato a questo numero: Etain Addey, Jacquie Bellon, Geeta Dardick, Fulvio Di Dio, Chiara D'Ottavi, Sara Greensfelder, Charlotte Killigrew, Rocco Jaconis, Gary Lawless, Rob Messick, Giuseppe Moretti, Giorgio Nebbia, Daniel Nicholson, Aaron Parr, Carlo Salmoiraghi, Gino Sansone, Gary Snyder.
Questi libri seguono una rigorosa correttezza tecnico-scientifica e una esposizione semplice con molte illustrazioni a colori. Testi sia per hobbysti sia per professionisti. Ampia scelta per l'agricoltura biologica e biodinamica.
Recensioni
  • Ancora nessuna recensione per questo titolo. Hai letto questo libro? Scrivi tu la prima.

  • la tua recensione